Convertitore dollaro euro

Archive for the ‘News’ Category

Raggiunta quota 1,28 contro il dollaro

L’euro, dopo la perdita di zona 1.32 è sceso fino ad 1.28, seguendo lo scenario ribassista nei confronti del dollaro che avevamo evidenziato in questo post del 17 febbraio 2013.

Nel frattempo si è bucata al ribasso anche la media mobile esponenziale, rafforzando l’impostazione ribassista.

Solo un pronto ritorno sopra zona 1.30 può ridare un po’ di tranquillità all’euro.

C’è da notare l’ipervenduto che si è accumulato in queste ultime settimane che potrebbe permettere un piccolo rimbalzo tecnico.

Aggiorniamo il grafico:

cambio euro/dollaro in zona 1.28

cambio euro/dollaro in zona 1.28

 

 

 

 

 

 

 

 

Cambio fra l’euro e il dollaro, monitorare tenuta zona 1,32

17.feb.2012

Dopo l’allungo rialzista fino a zona 1,37 il cambio fra euro e dollaro scarica l’ipercomprato esi muove in correzzione ribassista da 2 settimane.
Ora si sta portando in sulla trendline inferiore del canale rialzista partito dai minimi di agosto 2012.

Va quindi monitorata con attenzione la tenuta della trendline. L’eventuale perdita di zona 1,32 potrebbe aprire a ulteriori scenari ribassisti con primo step area 1,28.

Grafico cambio euro dollaro:

Analisi tecnica del 23 maggio 2012

23 Maggio 2012

Il cross ha riconosciuto l’importante livello di supporto in zona 1,26 da noi segnalato l’altro giorno, ha rimbalzato ma poi sta tornando indietro pericolosamente. Se rompe ci sono tutti i presupposti per un crollo fino a 1,20.

Guardando il grafico risulta chiara la pericolosità della situazione:

Situazione grafica del dollaro al 22 maggio 2012

Situazione grafica del dollaro al 22 maggio 2012 - Clicca x allargare l'immagine

Chiaramente per chi cerca di guadagnare lavorando sul forex è un’ottima opportunità di short.

 

Crisi greca, euro in tensione

15.mag.2012
I timori, oramai quasi certezza, di nuove elezioni per cercare di risolvere l’intricata questione politica greca stanno mettendo in sofferenza l’euro nei confronti del dollaro.

 

La moneta unica, dopo aver perso nei giorni passati gli 1,30 ora si riporta pericolosamente in zona 1,26. E’ un livello di supporto molto importante, che se rotto al ribasso aprirebbe scenari nel breve – medio periodo per una spinta ribassista fino ad 1,20.

 

C’è da notare che l’RSI a 14 (indicatore di analisi tecnica molto utilizzato) evidenzia una situazione di ipervenduto e quindi il supporto dovrebbe essere riconosciuto, almeno al primo tentativo di sfondamento.

 

Il grafico che alleghiamo è abbastanza dimostrativo di quanto spazio c’è al ribasso in caso di rottura del supporto, chiaramente è una situazione grave per tutta l’economia europea, ma si dimostra un’ottima occasione per chi investe nel forex a causa dell’enorme volatilità che è tornata nel mercato.

 

Cliccare per allargare il grafico

 

 

Super Franco Svizzero!

Mentre l’euro riesce a mantenersi stabile nelle ultime settimane nei confronti del dollaro, oscillando nel range fra 1,41 e 1,44, non riesce a fare altrettanto nei confronti del Franco Svizzero.

Contro la moneta elvetica, bene rifugio scelto dagli investitori in questo periodo di instabilità e crisi economica, invece l’euro ha toccato nuovi minimi, avvicinandosi alla parità.

La valuta unica ha toccato un nuovo minimo storico nei confronti del franco svizzero, precipitando a 1,0605 franchi.

ConvertitoreDollaroEuro.it